Mafia, M5s: atto ignobile contro pizzeria di Impastato

Pol-Afe

Roma, 12 nov. (askanews) - "Ancora un atto vile e preoccupante ai danni di luoghi e persone che rappresentano la lotta alle mafie. Questa volta ad essere colpita da un raid incendiario è stata la pizzeria gestita da Giovanni Impastato, fratello di Peppino, il giornalista ucciso dalla mafia a Cinisi nel 1978. Per fortuna l'intervento dei vigili del fuoco è riuscito a scongiurare danni irreparabili. Tutto questo è inaccettabile e l'escalation di atti intimidatori nei confronti della società civile che lotta ogni giorno per un Paese migliore e libero dalle mafie, non possono essere ignorati. Nell'esprimere la nostra solidarietà e vicinanza a Giovanni Impastato e alla sua famiglia, ribadiamo ancora più forte che il nostro impegno nel contrastare ogni tipo di mafia non si arresterà". Lo dichiarano i componenti del Movimento 5 Stelle della commissione parlamentare d'inchiesta Antimafia.