Mafia, Mattarella: resistere a intimidazioni e indifferenza

Vep

Roma, 25 set. (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel 40° anniversario dell'assassinio del magistrato Cesare Terranova, ha inviato al sndaco del comune di Petralia Sottana, Leonardo Iuri Neglia, un messaggio in cui si ricorda lo "spietato agguato" in cui venivano uccisi il giudice e il poliziotto Lenin Mancuso, addetto alla sua sicurezza.

"Rievocare la vile uccisione di Cesare Terranova e Lenin Mancuso richiama la necessità di resistere alle intimidazioni della mafia, opponendosi a logiche compromissorie ed all'indifferenza, che minano le fondamenta dello stato di diritto" ha scritto il Capo dello Stato.