Mafia, omicidio in provincia di Catania: 2 arresti

Xpa

Palermo, 26 set. (askanews) - Svolta nelle indagini sull'omicidio di Emanuele Pasquale Di Cavolo, 35enne trovato senza vita a Ramacca, in provincia di Catania il 20 gennaio 2018. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania, su delega della Procura Distrettuale, hanno arrestato due uomini, Antonino Barbagallo di 43 anni e Samuele Cannavò di 22 anni, entrambi di Paternò e attualmente in carcere.

L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal GIP del Tribunale di Catania, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. I due devono rispondere di concorso in omicidio, porto e detenzione illegale di arma comune da sparo, con l'aggravante di aver agito con premeditazione e con crudeltà e di aver commesso il fatto al fine di agevolare il clan "Laudani" ed in particolare i "Mussi i ficurinia", gruppo che fa capo a Salvatore Rapisarda, attualmente detenuto al regime del 41 bis. (Segue)