Mafia, operazione Palermo-New York: 19 arresti tra cui un sindaco

xpa

Palermo, 17 lug. (askanews) - Sono 19 i provvedimenti restrittivi, tra arresti e fermi, eseguiti nella maxi operazione antimafia tra Palermo e gli Stati Uniti, disposti dalla Dda del capoluogo siciliano nei confronti di boss e gregari del clan mafioso palermitano Inzerillo di Passo di Rigano.

A Passo di Rigano avevano ricostituito la loro roccaforte criminale importanti esponenti della storica famiglia Inzerillo, decimata negli anni '80 nella seconda guerra di mafia contro i corleonesi. Agli esiti delle indagini, è risultato infatti che questi "scappati", rientrati in Italia nei primi anni duemila, avessero ricostituito le file della "famiglia", anche grazie al ritrovato equilibrio con la fazione criminale avversa.

Tra i 19 arrestati c'è anche l'insospettabile sindaco di Torretta (Palermo), Salvatore Gambino: per lui l'accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa.