Mafia, Orfini: schifo M5s e CasaPound ad Ostia

Pol/Bac

Roma, 19 lug. (askanews) - "A Ostia è stato dipinto un bel murales che raffigura persone che hanno lottato contro la mafia: Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Peppino Impastato ma anche Federica Angeli che la mafia a Ostia la combatte da sempre con coraggio e per questo vive sotto scorta da anni. Il M5S locale l'ha presa male e ha imposto che dal murales fossero cancellati i volti dei vivi. A spalleggiarli CasaPound il cui leader, Luca Marsella, noto alle cronache per aver organizzato diverse iniziative pubbliche insieme a Roberto Spada". Lo scrive su Facebook Matteo Orfini, deputato Pd.

"Uno schifo che non sorprende. Quando ero commissario Pd a Roma, avvertii privatamente e pubblicamente i leader del M5s che in quel territorio erano rappresentati da gente che li stava schierando dalla parte sbagliata: la lotta alla mafia va sempre fatta insieme. La risposta fu chiara: Luigi Di Maio mi querelò. Ovviamente la querela fu archiviata. Caro Di Maio, non pensi che proprio oggi che si ricorda il sacrificio di Borsellino e degli uomini della sua scorta dovresti prendere le distanze da tutto ciò?", conclude Orfini.