Mafia, a Palermo sequestrati patrimoni per 5 milioni di euro

Palermo, 7 mag. (LaPresse) - Aziende, immobili, autovetture, conti correnti bancari e altri rapporti finanziari per un valore complessivo di 5,3 milioni di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Palermo nei confronti di 12 palermitani. I soggetti interessati dal sequestro sono 'uomini d'onore' della famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù o soggetti comunque ritenuti vicini o collegati ad essa, arrestati nel 2010 nell'ambito dell'operazione di polizia 'Paesan Blues', che ha messo in luce i collegamenti strutturali tra la cosca mafiosa, alla ricerca di nuove opportunità criminali oltre confine, dopo i duri colpi inferti a Cosa Nostra negli ultimi anni, in contatto con mafiosi americani di primo piano appartenenti alle famiglie Gambino e Colombo di New York. Tra i beni sequestrati, alcuni dei quali intestati a familiari che fungevano da prestanome, diverse aziende operanti in settori strategici dell'economia palermitana, un negozio di telefonia utilizzato per rifornire l'organizzazione criminale di schede telefoniche intestate a cittadini stranieri per copertura, oltre ad alcuni capannoni messi a disposizione per gli incontri e l'ospitalità degli affiliati alla cosca. Le ricostruzioni patrimoniali effettuate dai finanzieri, anche attraverso banche dati e applicativi informatici in grado di incrociare ed analizzare numerose informazioni di carattere economico - finanziario, hanno dimostrato che le disponibilità in possesso dei soggetti interessati non potevano essere giustificate con i redditi dichiarati né con altri proventi ottenuti legalmente, confermando la loro provenienza illecita o comunque la loro acquisizione grazie all'appartenenza o al collegamento con la cosca mafiosa. Nel complesso sono state sequestrate 11 società e ditte individuali a Palermo, di cui sette operanti nel campo dell'abbigliamento, due nel settore della ristorazione, una nel settore della telefonia e un'altra nel commercio al dettaglio di tappeti; sequestrati anche 9 appartamenti, nelle zone Cuba-Calatafimi, Villagrazia-Falsomiele, Zisa e Oreto-Stazione, una villa abusiva nella zona Villagrazia-Falsomiele di Palermo, una villa in Campofelice di Roccella, un immobile commerciale nella zona Villagrazia-Falsomiele di Palermo, un posto auto nella zona Cuba-Calatafimi di Palermo, 2 terreni in contrada Villagrazia di Palermo, 11 autovetture anche di lusso tra cui Porsche, Mercedes ed Audi Q7, 5 motocicli Honda e Yamaha e diverse disponibilità bancarie e finanziarie.

Ricerca

Le notizie del giorno