Mafia: processo appello all'ex Governatore Lombardo, domani la sentenza/Adnkronos (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Secondo la ricostruzione del Pg "non è tanto importante concentrarsi se si sia tenuto o meno il summit mafioso alla presenza di Lombardo", come indicato nella sentenza di primo grado, ma guardare al fatto complessivo come "tante tessere del mosaico". Parole che Lombardo ha respinto. "Semplicemente assurda questa richiesta di pena a sette anni e quattro mesi'', aveva detto all'Adnkronos all'uscita dall'aula. ''Da undici anni aspetto di sapere quali affari, quali appalti, concessioni o autorizzazioni io avrei dato a questi signori'', si sfogò in quella occasione in una intervista. ''Gli ho fatto danno, prima e dopo le elezioni regionali del 2008, nessuno ha votato per me perché hanno votato per altri- diceva ancora Lombardo -Il reato di concorso esterno non è che non esiste ma voglio capire chi lo ha fatto. Dovrebbero solo dirci se sono lo pseudonimo di qualcun altro, se hanno scambiato persona se mi hanno scambiato per un altro''. E sulla richiesta di pena aggiungeva: ''inventato il reato, inventato l'appoggio, inventati i favori e l'accusa e di conseguenza anche la pena…''.

All'ultima udienza, al termine delle repliche, la difesa di Lombardo, rappresentata dagli avvocati Vincenzo Maiello e Maria Licata, aveva chiesto l'assoluzione “perché il fatto non sussiste” dell’ex Governatore regionale siciliano. “La Procura generale sa non c’è una sola azione di Lombardo che possa essere contestualizzata all’interno dell’organizzazione criminale – ha detto la legale durante le repliche alla Procura generale- l’imputato può essere simpatico o antipatico ma non importa, nel processo dobbiamo dimostrare delle condotte. Servono delle prove”.

Lombardo in più occasioni ha ribadito che "sono state dette molte cose non vere smentite per tabulas dall'attività che ho condotto come presidente della regione e come amministratore locale". "Dopo undici anni di processo, basato solo su falsi pentiti , attendo di sapere cosa avrei pattuito, quali vantaggi gli avrei procurato e quali consensi ne avrei avuto . Mentre so i danni che gli ho arrecato". "Continuo ad avere come ho sempre avuto fiducia nella giustizia e confido che presto la verità venga ristabilita".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli