Mafia: Provenzano,'poteri criminali decisivi in mancato sviluppo Sud'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 set. (Adnkronos) – “I poteri criminali nello sviluppo, o meglio nel mancato sviluppo del mezzogiorno, hanno avuto un peso decisivo ma non possono essere un alibi per non realizzare oggi politiche di sviluppo e di investimento perché la battaglia contro le mafie si fa soprattutto per liberare le persone dal ricatto del bisogno, quindi schierando le Istituzioni per un progetto di cambiamento e trasformazione che crei opportunità di lavoro e benessere". Così Giuseppe Provenzano, già Ministro per il Sud e la coesione territoriale del governo Conte II al Festival Trame.10. festival dei libri sulle mafie che si tiene fino al 5 settembre a Lamezia Terme.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli