Mafia: Scalfarotto, 'Palermo città simbolo della lotta a cosa nostra'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 nov (Adnkronos) – "Felice di aver incontrato l'autorità prefettizia di una città importante come Palermo, la cui storia si è così spesso intrecciata con i destini della nostra Repubblica". Lo ha detto il sottosegretario all’Interno Ivan Scalfarotto in occasione di un incontro con il prefetto di Palermo durante la sua visita istituzionale in Sicilia.

"La figura del Prefetto rappresenta le istituzioni dello Stato sul territorio ed è quella a cui come cittadini possiamo più facilmente, per prossimità, affidarci al fine di ribadire la prevalenza della democrazia e dello Stato di diritto sulla criminalità organizzata. Ecco perché sono contento di aver incontrato il Prefetto Giuseppe Forlani, e di averlo incontrato come cittadino prima ancora che come rappresentante delle istituzioni", ha proseguito.

"La regione Sicilia rappresenta un unicum nel panorama italiano in termini di storia, arte e bellezza e tutto questo non può e non deve rimanere offuscato dalla protagonismo sul territorio della criminalità organizzata. Le fragilità sociali culturali ed economiche che a tratti caratterizzano questo luogo devono ricevere attenzione e cura da parte delle istituzioni centrali e periferiche perché la legalità, il vincolo di appartenenza allo Stato democratico, la crescita e lo sviluppo economico e sociale possano diventare protagonisti assoluti di questa terra meravigliosa", ha concluso Scalfarotto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli