Mafia: verbale vice di Falcone e il giallo del telefonino di Riina in carcere 'Non ne ho ricordo' (7)

Mafia: verbale vice di Falcone e il giallo del telefonino di Riina in carcere 'Non ne ho ricordo' (7)

(Adnkronos) – Il direttore di Sollicciano, Paolo Quattrone, risponde inviando il 27.07.1993 una comunicazione nella quale è scritto “si comunica che la sezione M è stata predisposta ad accogliere i soggetti che si riterrà di dover destinare” ed allega l’ordine di servizio previsto da Sollicciano per i detenuti allocati nella sezione M".

E il difensore di Mori prosegue: "Vero è che il 29.07.93 si tiene la riunione con i vari funzionari del Ministero e alla presenza di Di Maggio che conviene con loro nel destinare Riina a Sollicciano. Ma vi era già stato l’incontro Mori-Di Maggio due giorni prima e Di Maggio è d’accordo per trasferire Riina a Sollicciano. Quindi non può mettersi in relazione l’incontro con Mori con il fatto che Di Maggio cambi idea perché la cambia a seguito di altri avvenimenti di cui dirò". Poi sottolinea: "Calabria, il 30.07.1993 con Fonogramma 36073, manda a Quattrone l’ordine di servizio del DAP e specifico per il detenuto Riina. In questo momento iniziano i problemi a Sollicciano. Infatti se è vero che Quattrone trasmette degli ordini di servizio generali relativi alle procedure previste a Sollicciano per quei detenuti, è altrettanto vero ed innegabile altro".