Mafia: vittima racket, 'oggi Libero Grassi sarebbe vivo, ho paura ma non mi piego'/Adnkronos (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Giuseppe Piraino, dopo la denuncia del suo estorsore, non solo continua a lavorare nell'edilizia ma il lavoro è aumentato. "Dopo che la mia denuncia era diventata nota -racconta – ho avuto decine di chiamate, di gente che doveva fare dei lavori e che mi dicevano: 'Noi desideriamo una persona pulita, e abbiamo pensato a te'. Molte imprese edili, o per debolezza o perché sono abituati a pagare, fanno buon viso a cattivo gioco".

Poi tiene a precisare: "Io non ho voluto chiedere nulla a nessuno, neppure alle associazioni. Perché chi è stato davvero danneggiato, con minacce alla persona con pistole o con incendi delle proprie attività, sono loro. E mi è dispiaciuto che alcuni che come me hanno denunciato poi o sono scesi in politica o hanno avuto degli incarichi pubblici. Hanno cavalcato l'onda per finiti personali. Io, invece, volevo solo essere preso in considerazione. Affinché potessi continuare a lavorare. E sono stato ripagato".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli