De Magistris: assunzioni clientelari? Falso, solo fango

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Napoli, 27 apr. (askanews) - "Apprendo dalla stampa di un vile attacco politico nei miei confronti da parte di chi è stato già sconfitto politicamente a Napoli e ha tanta paura della rivoluzione calabrese e di un'ulteriore sconfitta a Napoli. Spiace che anche chi avrebbe dovuto verificare i fatti abbia propalato allusioni di chiaro contenuto diffamatorio". Così il sindaco di Napoli e della Città metropolitana Luigi de Magistris, candidato alla presidenza della Regione Calabria, in una nota nella quale interviene sulla vicenda riportata da alcuni organi di stampa relativa all'assunzione in Città metropolitana di Napoli di tre funzionari di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza.

"Viene insinuato che in Città Metropolitana si siano assunti dei calabresi per sostenere la mia campagna elettorale. Indegno e falso. Tale insinuazione - scrive de Magistris - viene fatta col metodo caro ai vigliacchi, di coloro che cercano di insinuare senza dire con chiarezza per paura di esporsi ad una denuncia per diffamazione. 'Non c'è alcuna irregolarità amministrativa ma colpisce molto...'. Possono essere sicure queste persone e chi ha diffuso tali infamanti notizie senza verificarne le fonti, che salvaguarderò l'onorabilità mia e dell'Amministrazione che rappresento, che ha gestito in modo corretto tutta la procedura che non ha tra l'altro alcun mio indirizzo politico, e che saranno chiamati a risarcire il danno prodotto. Potrà confortarli sapere che - aggiunge l'ex pm - i soldi che riceverò saranno devoluti tutti a favore delle persone fragili che oggi lottano per la sopravvivenza". (segue)