De Magistris: per rafforzare squadra punto su giovani e donne

Psc/Ral

Napoli, 12 nov. (askanews) - I quattro nuovi innesti nella Giunta comunale di Napoli sono stati fatti pensando "ai giovani e alle donne", ma agendo "in modo del tutto autonomo". Così il sindaco partenopeo, Luigi de Magistris, ha commentato, nel corso di una conferenza stampa, l'ingresso di quattro nuovi assessori nella sua Giunta. "Siamo alla fine del secondo mandato e devo guardare - ha spiegato - al consolidamento dell'azione amministrativa, ma anche a una fase più politica. Guardo al futuro e penso ai giovani, alle donne, a chi ha dimostrato di avere voti e capacità".

L'ex pm ha ribadito di essere "un uomo libero e autonomo" al quale "piacciono le sfide". "Siamo più forti perché - ha spiegato - c'è ossigeno politico, c'era un po' di stanca in qualcuno, si navigava con il pilota automatico, adesso il segnale è forte. Non trasciniamo - ha spiegato de Magistris - la barca verso la fine della sindacatura, ma io ho tanta voglia e tanta forza e voglio anche dare una mano alla squadra per continuare a vincere, in futuro, anche senza di me". Il pensiero va non soltanto alle prossime elezioni comunali del 2021 nonostante "individuare le persone che potenzialmente saranno candidate sindaco è presto", ma anche alle Regionali di primavera. Appuntamento elettorale al quale esponenti di DemA ci saranno "certamente".

Il sindaco ha spiegato di aver fatto questa scelta di cambiare la squadra "per consolidare il lavoro fatto dagli ex assessori, ma anche per migliorarlo e per ampliarlo a campi più larghi". L'ex pm ha poi sottolineato che su alcune decisioni ha anche "inciso" l'audio, diffuso nei giorni scorsi da Repubblica, nel quale alcuni consiglieri comunali della maggioranza tramavano per poter far cadere la Giunta. De Magistris ha parlato, dunque, di un'opera di "rigenerazione politica" compiuta da un uomo e da un sindaco "libero e che non si fa condizionare da nessuno".