Mahmood, il tour rinviato: "Dove sono le istituzioni?"

·1 minuto per la lettura
Mahmood
Mahmood

Dopo l’incendio che ha devastato il suo appartamento a Milano Mahmood si è sfogato via social per l’annullamento del suo tour.

Mahmood: il tour annullato

Non si tratta di un bel periodo per Mahmood: dopo aver dovuto fare i conti con un devastante incendio che ha distrutto il suo appartamento di Milano, il cantante si è sfogato via social per l’annullamento del suo tour di concerti. Nel suo sfogo il cantante, al secolo Alessandro Mahmoud, ci ha tenuto a far sapere che a due anni dall’inizio della pandemia il settore dello spettacolo è ancora fermo.

“Guardo fuori dall’Italia e vedo che si può fare, evidentemente quando ci sono la volontà e l’attenzione verso un settore, le soluzioni si trovano. Provo un forte sentimento di abbandono da parte delle istituzioni”, ha tuonato via social, e ancora: “Ci sentiamo soli, non considerati da uno Stato la cui maggior parte dei rappresentanti pensa solo a litigare sui social e a creare continuamente fazioni avverse tra le persone. Adesso è arrivato il momento di ascoltarci. È davvero giunto il turno dei nostri diritti: abbiamo il diritto di tornare a fare il nostro mestiere e chi ci segue ha il diritto di tornare a riempire la propria vita di arte, cultura e intrattenimento. Abbiamo il diritto di essere ascoltati”.

Mahmood: i concerti

Il tour di Mahmood previsto per il 2020 era stato rinviato in un primo momento al 2021 a causa dell’emergenza Coronavirus mentre ora, a quanto pare, si terrà nel 2022. Mahmood non è l’unico cantante ad essersi lamentato per la difficile situazione in cui si trova il settore dello spettacolo in Italia a causa dell’emergenza Coronavirus.

Mahmood: l’incendio

Di recente il cantante ha dovuto fare anche i conti con un terribile incendio che ha devastato il suo appartamento a Milano così come l’intero palazzo in cui risiedeva. Fortunatamente non ci sono stati feriti, e Mahmood ha scritto via social: “Sto bene. Per fortuna non ci sono state vittime. Un grazie ai vigili del fuoco per l’incredibile lavoro svolto e a voi tutti per i messaggi, vi voglio bene. La vita è bella”. Nell’incendio molte persone hanno perso la casa e anche Mahmood ha dovuto recarsi altrove dopo aver preso alcuni dei suoi oggetti personali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli