"Mai sospettato nulla di Epstein", il principe Andrew si difende

webinfo@adnkronos.com

"Mai, in nessun momento ho visto o sospettato comportamenti criminali". E' un passaggio della dichiarazione con cui il principe Andrew, terzogenito della regina Elisabetta, prende posizione in relazione al suo rapporto con Jeffrey Epstein, il finanziere americano che si è suicidato in carcere dopo l'arresto per di abusi e sfruttamento della prostituzione minorile. 

"Nel periodo in cui l'ho conosciuto, l'ho visto di rado e probabilmente non più di una o due volte l'anno. Ho soggiornato in diverse delle sue residenze. In nessun momento durante il periodo di tempo limitato che ho trascorso con lui ho visto, assistito o sospettato un comportamento del genere che ha successivamente portato al suo arresto e alla condanna", aggiunge il duca di York, come si legge sulla 'Bbc', esprimendo "profonda vicinanza" a tutte le persone danneggiate dal comportamento di Epstein.