Mak Parhar era anche un noto blogger e leader del movimento No Mask della British Columbia

·1 minuto per la lettura
Mak Parhar commemorato in una card sui social
Mak Parhar commemorato in una card sui social

Arriva la notizia dell’ultima assurda morte da negazionismo, arriva dal Canada dove muore un terrapiattista No Vax che già malato negava il covid e sosteneva che “non poteva essere” e che voleva curare il virus con il calore. Mak Parhar era anche blogger e leader del movimento No Mask della British Columbia, ma dopo aver denunciato sui social i sintomi del coronavirus si era intestardito a negarli.

Muore un terrapiattista No Vax, la polizia: quando è arrivata l’ambulanza era troppo tardi

Lo conferma la polizia di New Westminister, che in una nota ha spiegato che quando quando eraarrivata l’ambulanza era troppo tardi: sanitari hanno trovato Parhar già morto. Il blogger aveva diffuso di recente un video in streaming in cui sosteneva di essere malato ed accusava una serie di sintomi precisi: tosse, brividi e spossatezza.

“Non può essere Covid perché il Covid non esiste”: muore un terrapiattista No Vax

Tuttavia Parhar aveva affermato che non poteva essere Covid “perché il Covid non esiste”. In un secondo video di sette giorni fa l’uomo aveva proclamato di sentirsi meglio e di aver preso l’Ivermectina, l’anti parissitario sconsigliato dalle autorità sanitarie di Usa e Canada. Parhar era anche finito sotto processo.

Quarantena violata e incitamento a non rispettare le regole, muore Parhar, il terrapiattista No Vax

Perché? Aveva violato le regole della quarantena rifiutando di isolarsi dopo in viaggio negli Usa dove nel 2020 per andare ad un raduno di terrapiattisti. Aveva anche perso la licenza del suo centro yoga: incoraggiava le persone a recarsi palestra ed a violare le regole di distanziamento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli