iOS7 dà il mal di mare, scatta la polemica

Filippo Panza
1 / 21
La nuova schermata Home di iOS 7

Nausea, vertigini, mal di testa. Non stiamo parlando dei classici sintomi del mal di mare, mal d’auto o del mal d’aria. A causare queste spiacevoli sensazioni è iOS 7, la nuova versione del sistema operativo dei dispositivi mobili di Apple. Se possedete un iPhone, un Pod touch oppure un iPad , probabilmente sarete già testimoni di quanto possa succedere di fronte ad iOS 7. Basta, infatti, dopo averlo scaricato gratuitamente in modalità download digitale, trovarsi al cospetto del nuovo sistema operativo, introdotto dall’azienda di Cupertino poco più di dieci giorni fa, per entrare in confusione. E non per la difficoltà nel suo utilizzo. A causare capogiri, occhi affaticati e sudore freddo sarebbero le animazioni grafiche, il 3D e gli effetti zoom. Gli utenti più sensibili possono addirittura avvertire una grave chinetosi, ovvero motion sickness, un disturbo neurologico causato dal mancato collegamento del proprio organismo in movimento alla vista. In sostanza si può arrivare ad avere fastidi anche gravi al senso di equilibrio e di consapevolezza spaziale.

La notizia, data dalla testata inglese “Guardian” e commentata da una serie di esperti del quotidiano specialistico Abc, sta facendo il giro del mondo. La discussione sul problema, detto in gergo trigger, ossia le transizioni di presentazione a schermo intero con un aumento di zoom e parallasse, ha invaso anche il forum ufficiale della Apple. Sono sempre di più gli utenti che raccontano gli effetti negativi di iOS 7 e chiedono come poter rimediare ai ripetuti inconvenienti. E sul sito iMore.com è partito anche un sondaggio che cerca di misurare il sentimento degli utenti sugli accorgimenti estetici del nuovo sistema operativo.

La casa di Cupertino, fondata da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne nel 1976 ,sta cercando di dare una risposta alle richieste di chiarimento. In prima battuta ha affermato che utilizzando un’opzione in Impostazioni chiamata “Riduci velocità”, l’effetto parallasse nella schermata principale sarebbe stato eliminato. Secondo molti, però, in questo modo, i problemi legati allo zoom non sarebbero risolti. Ecco perché la Apple, secondo gli esperti del settore, starebbe pensando di introdurre una nuova versione di iOS 7, che disponga anche dell’opzioni per disattivare le animazioni e lo zoom dei contenuti. E dire che il nuovo sistema operativo aveva entusiasmato alla vigilia gli appassionati. Suo punto forte doveva essere proprio la grafica più appariscente, il 3D della schermata iniziale, i filtri per la macchina fotografica e la funzione AirDrop che consente di passare documenti di qualsiasi tipo tra telefoni.

D’altro canto l’attuale versione del sistema operativo non è nato sotto una buona stella. Nemmeno il tempo di celebrarne l’uscita che un giovane palestinese scopre come una falla di sicurezza permetteva a chiunque di usare un iPhone bloccato per effettuare chiamate verso un qualsiasi numero. Si possono immaginare le conseguenze negative per la privacy. E così, a soli 8 giorni dal lancio, la Apple aveva già dovuto varare iOS 7.0.2. Ora i problemi diventano di salute. E, si sa, la salute viene prima di tutto.