Malan(Fi): nostra astensione è mano tesa all'Italia

Adm
·1 minuto per la lettura

Roma, 29 lug. (askanews) - L'astensione di Fi sullo scostamento di bilancio è una "mano tesa all'Italia". Lo ha detto il vice-presidente vicario dei senatori Lucio Malan. nella dichiarazione di voto sullo scostamento di bilancio. "Noi ci asterremo perché vogliamo tendere la mano all'Italia e a gli italiani ma abbiamo un'impostazione diversa dall'attuale maggioranza che propone ricette economiche degne dei 'Piani Quinquennali' dell'Urss applicato con la tecnologia del XXI secolo". Ha aggiunto Malan: "Il punto centrale è la ripartenza dell'Italia che non può essere una questione di destra o di sinistra. Però non si può escludere il contributo dell'opposizione perché le conseguenze delle scelte di questi giorni dureranno per anni, quindi se il Paese riparte è un bene, altrimenti sono guai per tutti". "Noi ci asterremo - ha concluso - nella speranza di vedere gli impegni realizzati e siamo pronti fin da ora a dare il nostro contributo con un atteggiamento non ostruzionistico. Vogliamo provvedimenti utili perché il Paese non può aspettare".