Malata di cancro, muore per le ustioni riportate in sala operatoria


Una donna è morta nell'ospedale di Bucarest a causa delle ustioni riportate in sala operatoria.

LEGGI ANCHE: Veterinario confonde i numeri di telefono e sopprime il cane sbagliato

È successo il 22 dicembre scorso in Romania, nell'ospedale Floreasca, dove la vittima, una 66enne, era stata disinfettata con una sostanza a base di alcol prima dell'esportazione del cancro al pancreas.
I chirurghi hanno però utilizzato un bisturi elettrico, che a contatto con l'alcol ha sprigionato una fiamma che si è propagata sul corpo della donna.


GUARDA ANCHE: Cancro al pancreas, primo farmaco riduce del 47% la progressione  


L'anziana è deceduta una settimana dopo l’operazione a causa delle ustioni riportate sul 40% del corpo. Come ha riportato la Bbc, la polizia ha avviato un'indagine.

LEGGI ANCHE: Musicista suona mentre viene operato al cervello

Sconcertati i familiari che hanno dichiarato di non essere stati informati della "gravità della situazione" o dei dettagli di quanto accaduto. La vicenda era stata liquidata dall'ospedale come "un incidente". "Abbiamo scoperto alcuni dettagli dalla stampa, quando sono stati trasmessi in tv - hanno detto -. Non stiamo facendo accuse, vogliamo solo capire cosa è successo".


GUARDA ANCHE: Arriva il fondotinta che resiste agli attacchi con l’acido: fa da barriera contro le ustioni


Sull'accaduto si espresso anche il ministro della Sanità Victor Costache: "Speriamo di imparare da questo episodio preoccupante - riporta la Bbc - Sia io che il team del Ministero della salute che coordino faremo tutto il possibile per scoprire la verità".