'Maledetto il giorno che t'ho incontrato': gli errori del film

·2 minuto per la lettura

Era il 1992 e al cinema arrivava 'Maledetto il giorno che ti ho incontrato' undicesimo film di che vede Carlo Verdone dietro la macchina da presa. Divenuto negli anni un cult, racconta la storia di Bernardo un giornalista di Roma con la passione per Jimi Hendrix, sul quale vuole scrivere una biografia. Durante una delle sedute dallo psicologo, incontra Camilla (Margherita Buy) con la quale stringe una forte amicizia, che con il passare del tempo si trasforma in qualcosa di più.

LEGGI ANCHE:-- Stasera in tv, Maledetto il giorno che t'ho incontrato su Cine 34: le curiosità che non sapevi

Tra i film più premiati di Verdone, la pellicola conta 15 errori secondo quanto riportato dagli occhi attenti degli indagatori dei bloopers.

In una delle prime scene del film, viene inquadrata una chitarra bianca appesa al muro, con una targhetta che recita 'Jimi's last concert'. La chitarra però ha l'impugnatura per destri mentre Hendrix si sa, era mancino.

Un errore che accade spesso nei film è legato alle sigarette. Nella scena in cui Bernardo è sul letto di Camilla e tira fuori il sacchetto delle medicine, lui ha la sigaretta in mano ma nell'inquadratura successiva è sparita nonostante lui sia sempre nella stessa posizione.

E ancora: Bernardo/Verdone è sul divano e sta registrando un video messaggio per la sua ex. Quando preme stop però, si vede il nastro della videocamera che continua a girare.

Infine vi segnaliamo una errore durante le scene in Cornovaglia. Camilla e Bernardo sono sul sidecar, ma nell'inquadratura frontale, vediamo il nostro protagonista che tirare sia il freno che la frizione. Ma i due viaggiano felici e contenti.

Se siete curiosi di scoprire gli altri errori, l'appuntamento con Maledetto il giorno che ti ho incontrato è per il 16 Luglio alle 21.00 su Cine34, canale 34.

@kikapress

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli