Malena su Renzi, l’aneddoto sull’ex leader del Pd: “Quel gran rifiuto”

Malena su Renzi

Per l’anagrafe è Filomena Mastromarino, ma tutti la conoscono come “Malena la pugliese”. Un passato tra le fila del Pd e un presente da pornostar. Vanta un’esperienza come Delegata nazionale e una laurea in Scienze Biochimiche. Tuttavia, ha abbandonato gli ambiti legati ai suoi studi e si è dedicata ai film a luci rosse dopo essere stata scoperta e apprezzata dal celebre Rocco Siffredi. Malena in diverse occasioni ha ammesso di apprezzare Renzi per la sua “capacità di coinvolgimento, il suo carisma”, ma anche per la sua “forte dote comunicativa e semplicità nell’esporre i suoi obiettivi”. Tuttavia, ha precisato: “Non mi è mai piaciuto come uomo” e ancora: “Ho preferito Rocco a Matteo”. La famosa star del cinema a luci rosse torna a farsi sentire. Malena su Renzi svela un aneddoto sul loro passato nel Pd e critica il modello educativo italiano.

Malena su Renzi

Malena su Renzi: il selfie rifiutato

Stando a quanto raccontato dalla stessa Malena, riportato da Dagospia, l’ex leader del Pd ed ex premier toscano avrebbe rifiutato di fare una foto. Ma oltre al danno la beffa: dopo aver detto di no a uno scatto insieme a una delle donne che più anima le fervide passioni di molti italiani, Renzi pare l’abbia fatta allontanare dalla sicurezza, nonostante lei fosse una rappresentante nazionale del Pd. Il motivo risiederebbe nelle scelte lavorative intraprese dalla Mastromarino.

Malena, inoltre, ha svelato che il Pd le chiese telefonicamente di dimettersi, proposta che a sua volta lei respinse al mittente. Malena non nasconde le sue critiche neppure nei confronti del modello educativo italiano. A sua detta, infatti, le donne del nostro Paese, che si dice moderno e all’avanguardia tra gli stati occidentali, vengono cresciute con il mito della Vergine. Il sesso, prosegue la pornostar prendendosela con il sistema educativo italiano, viene relegato alla sua funzione procreativa.