Malika Ayane madrina della Festa della Musica, in arrivo oltre 10 eventi

(Adnkronos) - Una lunga carrellata di appuntamenti che unirà l'Italia con una ricca serie di concerti che invaderanno, dal Nord al Sud, le grandi città e i piccoli paesi. Oltre 10mila eventi previsti, 35mila artisti coinvolti, 720 città iscritte. Una sforzo che coinvolgerà 930 strutture organizzative e 25mila tra operatori e tecnici dello spettacolo. Torna in grande stile il 21 giugno la Festa del Musica la cui madrina sarà Malika Ayane che si esibirà a Napoli a Castel Sant'Elmo. L'edizione 2022, dedicata a David Sassoli, il presidente del Parlamento europeo scomparso l'11 gennaio di quest'anno, avrà il suo epicentro proprio la città campana che in qualche modo sarà la città capofila di tutti gli eventi.

Frutto di un lavoro corale che ha chiamato in causa Istituzioni e realtà diverse la Festa della Musica, intitolata quest'anno 'Recovery Sound', costituisce un momento di coesione di tutto il settore dopo la lunga pausa imposta dalla pandemia. "Finalmente - ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini in un videomessaggio inviato alla presentazione della manifestazione - la Festa della Musica è diventato un appuntamento riconoscibile, permanente dopo il lavoro di questi anni, dopo le edizioni limitate dalla pandemia. E' veramente un moltiplicarsi di eventi con una qualità straordinaria che coinvolge città, borghi. Viva la Festa della Musica".

Parole di incoraggiamento alle quali si sono associate quelle del sottosegretario alla Cultura, Lucia Borgonzoni, secondo la quale la Festa coincide con "la rinascita della musica, degli spettacoli dal vivo. Durante il Covid il ministero ha scoperto ancora di più la valenza della musica nel senso più largo: abbiamo fatti grandi investimenti ma i fondi devono aumentare perché la musica è uno di quei linguaggi universali che ci unisce tutti. Un linguaggio che racconta quello che siamo e quello che potremmo essere". Madrina della manifestazione sarà quindi Malika Ayane che la detto: "E' molto facile prestarsi ad essere volto e voce di una manifestazione come questa perché succederanno tantissime cose, tutte molto belle e tutte molto diverse. Questo conferma che la musica è un bene primario come il cibo e come l'acqua. Ho pensato di estendere l'invito agli studenti del Conservatorio San Pietro a Majella che sono i futuri protagonisti di questo settore".

Tra le tante proposte, oltre al concerto di Malika Ayane, all'università di Tor Vergata a Roma i Pink Floyd Legend apriranno i festeggiamenti di #FutureSight nel quarantesimo anniversario della Fondazione dell'Ateneo. Dal segnalare anche il fatto che Roma e Palermo ricorderanno la stagione delle Woodstock italiane del 1972 con 'C'era un grande Prato Rock' (a Villa Pamphilj e nel Parco archeologico di Selinunte).

Le note invaderanno anche gli aeroporti (Eugenio Finardi si esibirà a Malpensa), le metropolitane e i treni della Calabria. Ad essere coinvolta sarà anche la Rai con un impegno di molte reti i cui palinsesti riserveranno uno spazio all'iniziativa: Radio3 in particolare omaggerà la musica con 'la finale di Voci in Barcaccia: largo ai giovani' in diretta dalla Sala A di via Asiago alle 20.

A sostenere l'iniziativa ci sarà, tra gli altri, la Siae rappresentata durante la presentazione dell'iniziativa da Licia del Greco, direttrice Divisione Innovazione e Strategia. Il settore della musica, ha spiegato, in questi anni di pandemia "ha sofferto tanto, hanno sofferto i nostri autori che abbiamo cercato di ristorare. E' stato un periodo difficilissimo per i lavoratori dello spettacolo. E' stato naturale, quindi, sostenere questa iniziativa. E' meraviglioso ora vedere una ripartenza e non c'è nulla di più bello che condividere emozioni come quella della Festa dell Musica".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli