Malore improvviso in spiaggia: 65enne muore davanti al figlio

·2 minuto per la lettura
Malore spiaggia Torvaianica
Malore spiaggia Torvaianica

Tragedia a Torvaianica, dove nel pomeriggio di domenica 27 giugno 2021 un uomo di 65 anni ha accusato un malore ed è morto mentre stava facendo il bagno in spiaggia: i soccorritori hanno tentato di rinaimarlo ma per lui non c’è stato nulla da fare.

Malore in spiaggia a Torvaianica

I fatt hanno avuto luogo in uno stabilimento balneare sul Lungomare delle Meduse intorno alle 17:30. Secondo le prime ricostruzioni Nicola Arboletto, questo il nome della vittima, si era recato al mare per godersi una giornata insieme al figlio.

Mentre si stava recando in acqua per fare il bagno si è improvvisamente sentito male. Avendolo visto accasciarsi prima di tuffarsi, il bagnino è subito intervenuto per portarlo a riva, praticagli il massaggio cardiaco e chiamare i sanitari del 118 mentre

Giunti sul posto con un’ambulanza e un elisoccorso fatto atterrare direttamente sulla spiaggia, costoro hanno tentato in tutti i modi di rinaimarlo ma purtroppo per il 65enne non c’è stato nulla da fare. Le manovre di rianimazione praticate per oltre mezz’ora si sono infatti rivelate vane.

Malore in spiaggia a Torvaianica: indagini in corso

Presenti sul posto anche i Carabinieri della Stazione locale e della Guardia costiera a cui spetterà il compito di ricostruire i dettagli della vicenda e risalire alle cause che hanno portato al decesso di Nicola. Non è escluso che il pmdi turno disponga l’autopsia per chiarire con esattezza le ragioni della morte. L’ipotesi più probabile è che sia stata provocata da un malore improvviso.

Malore in spiaggia a Torvaianica: Nicola morto davanti ai familiari

Disperati i familiari che erano al mare insieme a lui tra cui il figlio, che hanno assistito all’intera scena e hanno visto il loro caro morire sotto i propri occhi. Una tragedia simile ha avuto luogo nelle stesse ore a Livorno, dove una donna statunitense di 54 anni è morta a seguito di un malore mentre stava effettuando una immersione subacquea.

Ad accorgersene sono stati i suoi amici, una comitiva con cui si era recata appositamente nella zona livornese di Calafuria per immergersi. La donna, svenuta, è stata trasportata a terra a bordo di una imbarcazione della Guardia costiera e i medici del 118 hanno tentato di rianimarla per diversi minuti. Ogni tentativo di salvarla però è risultato vano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli