Malore in azienda, morto l'imprenditore Andrea Riello

Malore in azienda, morto l'imprenditore Andrea Riello (Photo by Daniele Venturelli/WireImage)
Malore in azienda, morto l'imprenditore Andrea Riello (Photo by Daniele Venturelli/WireImage)

L'industriale Andrea Riello, 60 anni, è morto nella sua azienda di Minerbe, nel Veronese, stroncato da un infarto. L'ex presidente di Confindustria Veneto ed attuale Ceo di Riello Sistemi è stato immediatamente soccorso, ma per lui non c'è stato nulla da fare. Sconvolti dal dolore la moglie, le due figlie e i tre fratelli.

LEGGI ANCHE: Alberto Balocco ucciso dal fulmine: “Era un uomo semplice e generoso”

Nato a Venezia il 14 luglio 1962, dopo gli studi all'estero era rientrato in Italia nel 1988 lavorando nelle aziende di famiglia, settore delle macchine utensili. Il gruppo Riello Sistemi conta quattro stabilimenti di produzione: a Minerbe, la Mandelli Sistemi a Piacenza, Burkhardt & Weber a Stoccarda e Tri-Way a Windsor in Canada, 500 collaboratori, 120 milioni di fatturato.

VIDEO - Questo gruppo sanguigno aumenta il rischio di infarto

Dal 2002 al 2004 ha presieduto Federmacchine, la federazione nazionale di Confindustria che riunisce le undici associazioni di categoria dei costruttori di macchinari. Nel maggio 2005 è stato eletto alla guida di Confindustria Veneto, carica che ha ricoperto fino a gennaio 2009.

"La notizia della morte improvvisa di Andrea Riello mi colpisce e mi addolora profondamente - ha commentato il presidente del Veneto Luca Zaia - Era un uomo e un imprenditore di grande valore e visione, capace di creare un'impresa leader nel suo settore. Era sempre con il sorriso. Un imprenditore illuminato e impegnato che ho avuto modo di conoscere e apprezzare, in particolare quando aveva assunto la Presidenza di Confindustria Veneto. La sua scomparsa, così inaspettata, lascia un vuoto difficile da colmare". "In questo momento di dolore, voglio rivolgere alla famiglia Riello e a tutte le persone che lavorano nella sua azienda la mia vicinanza personale ed il cordoglio della Regione del Veneto", ha concluso il presidente della Regione Veneto.

LEGGI ANCHE: Due ciclisti colpiti da un fulmine: morto l'industriale Alberto Balocco

Tweet di cordoglio anche da parte del segretario del Pd Enrico Letta, che scrive: "Apprendo con tristezza la notizia della scomparsa improvvisa di Andrea Riello. Sono vicino ai suoi cari. Un grande dispiacere".

"Esprimo il mio cordoglio per la scomparsa di Andrea Riello, persona lungimirante e con grandi capacità che ha rappresentato un perno per l'imprenditoria veneta e del nostro Paese. La mia vicinanza alla famiglia", twitta il ministro Federico D'Inca'.

VIDEO - Infarto, gli occhi potrebbero rivelare se siamo a rischio: lo studio rivoluzionario

"Ci sono notizie che non vorresti mai sentire e la scomparsa di Andrea Riello è una di quelle. Ci legava un sentimento di stima e di amicizia e il fatto che sia venuto a mancare, così all'improvviso, mi lascia totalmente sgomento e pieno di dolore". Così il presidente di Confindustria Veneto, Enrico Carraro. "Voglio esprimere la mia più forte e sincera vicinanza alla famiglia, al papà Pilade, alla mamma Ileana e a tutti i suoi cari, sia a livello personale sia come presidente di Confindustria Veneto e della Fondazione Campiello, realtà che ha guidato prima di me sempre con grande impegno e passione. La stessa passione che metteva nel suo lavoro quotidiano e che ha permesso alla sua azienda di raggiungere risultati straordinari. È per me un esempio indimenticabile di uomo e imprenditore. Sentiremo forte e a lungo la sua mancanza, per come ha contribuito con il cuore, l'intelligenza, l'umanità, la visione alla crescita economica e culturale del nostro paese e di tutto il sistema imprenditoriale veneto" conclude Carraro.