Malore per il Procuratore di Perugia: trasferito al Cardarelli

·1 minuto per la lettura
Raffaele Cantone malore
Raffaele Cantone malore

Mentre stava trascorrendo le vacanze a Circeo con la famiglia, il procuratore di Perugia ed ex presidente dell’Anticorruzione Raffaele Cantone è stato colpito da un malore. Nella notte tra martedì 11 e mercoledì 12 agosto si è recato all’ospedale di Fondi per una serie di accertamenti. É stato in seguito ricoverato al nosocomio Cardarelli di Napoli per ulteriori controlli.

Malore per Raffaele Cantone

L’uomo, 56 anni, ha affermato di stare bene assicurando che si è trattato soltanto di un lieve malore. Se inizialmente si pensava a problemi ischemici, gli esami effettuati presso le due strutture li hanno esclusi e hanno confermato la stabilità delle sue condizioni. La Direzione Sanitaria del Cardarelli ha infatti fatto sapere di aver eseguito tutti i controlli del caso. Ha poi aggiunto che il suo quadro clinico è caratterizzato da stabilità e non desta particolare preoccupazione.

Nel bollettino del 13 agosto ha comunicato che il paziente sarà ancora tenuto sotto osservazione ma che al più preso si procederà alle sue dimissioni.

Napoletano nato nel 1963, Raffaele Cantone ha svolto il ruolo di presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione dal 27 marzo del 2014 fino al 23 ottobre del 2019. Il 17 giugno del 2020 il Consiglio Superiore della Magistratura lo ha nominato Procuratore della Repubblica a Perugia. Dal 1999 al 2007 ha anche fatto parte della Direzione distrettuale antimafia di Napoli in cui ha avuto modo di occuparsi principalmente del clan dei Casalesi. Nel 2003, dopo la scoperta di un progetto di attentato ai suoi danni proprio da parte loro, per lui si è disposta l’assegnazione della scorta.