Salvini in ospedale, il leader rassicura: "Nulla di grave, sto bene"

Malore per Matteo Salvini: ricoverato in ospedale (REUTERS/Ciro de Luca)

Matteo Salvini, il leader della Lega ed ex ministro degli Interni, si è sentito male mentre andava a Trieste per assistere ai funerali di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due poliziotti uccisi nella sparatoria in Questura avvenuta venerdì 4 ottobre.

SFOGLIA LA GALLERY: Renzi-Salvini, scontro a tutto campo in tv

Salvini, secondo quanto riporta Ansa, dopo l'atterraggio all'aeroporto di Ronchi - Trieste Airport, è stato subito portato all'ospedale San Polo di Monfalcone (Gorizia), dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.

VIDEO - Chi è Matteo Salvini?

La diagnosi dell’ospedale

Non si tratta di qualcosa di grave. Il leader della Lega, infatti, è già uscito dall’ospedale ed è ripartito da Trieste. Come riporta Ansa, il responso dei sanitari parla di una sospetta colica renale.

Assistito dai sanitari, Salvini avrebbe ringraziato i medici di Monfalcone e si sarebbe detto dispiaciuto di non poter essere presente all'ultimo addio ai due agenti uccisi nella sparatoria di Trieste.

Salvini: “Sto bene”

“Amici, volevo ringraziarvi di cuore per tutti i messaggi che mi avete inviato e rassicurarvi: questa mattina ho avuto una piccola colica, niente di grave! Sto bene e sono già in viaggio per l’Umbria”. Così il leader della Lega ha voluto rassicurare tutti quanti sui social. Salvini ha poi proseguito dicendosi dispiaciuto di non aver potuto presenziare ai funerali degli agenti morti a Trieste: “Questo inconveniente mi ha però impedito di partecipare a Trieste ai funerali di Pierluigi e Matteo. Ci tenevo e sono molto dispiaciuto: a questi eroi ancora il mio pensiero e la mia preghiera. Un abbraccio alle loro famiglie, alla e a tutti coloro che indossando una divisa difendono ogni giorno la sicurezza degli italiani a rischio della loro vita. Vi voglio bene”.

La nota della Lega

La Lega ha spiegato l’accaduto in una nota ufficiale: "Il senatore Matteo Salvini ha avuto una colica mentre si recava al funerale dei poliziotti a Trieste. Dopo esami, antidolorifici e controlli e' stato dimesso e le sue condizioni non destano preoccupazioni”.

“Salvini”, si legge nella nota, “è enormemente dispiaciuto per non aver potuto partecipare alla cerimonia per Pierluigi e Matteo, e conferma gli appuntamenti di oggi e domani in Umbria".