Malpensa supera la prima prova: +43% voli, controlli in 4 minuti

Mch

Milano, 27 lug. (askanews) - L'aeroporto di Milano Malpensa ha superato la prima prova e il temporaneo trasloco di Linate non ha causato stamattina disagi a passeggeri e operatori di volo. Sea, la società che gestisce gli scali milanesi di Malpensa e Linate, fa sapere che fino alle 11 di stamattina sono stati 250 i voli e 19mila i passeggeri in transito a Malpensa. Una crescita del 43% rispetto a sabato scorso. Basso il tempo di transito ai controlli di sicurezza: oggi sono bastati 4 minuti e 11 secondi per superare il metal detector, meglio di quanto fatto sabato scorso quando ne servivano 7.

L'operatività, sottolineano da Sea, è quindi "regolare" e c'è fiducia anche per il resto della giornata. Linate resterà chiuso da oggi 27 luglio al prossimo 27 ottobre, tre mesi in cui il city airport milanese si rifarà il look: rifacimento della pista, ritocco del sistema di smistamento bagagli e restyling del terminal.

L'operazione, denominata Bridge dalla stessa Sea, prevede uno sforzo organizzativo importante da parte di tutto il sistema aeroportuale. Saranno ben 700 le persone, tra dipendenti Sea, addetti dell'handling e altri operatori che ogni giorno attraverso 33 navette per i prossimi 3 mesi sposteranno la loro sede di lavoro a Malpensa, proprio per far girare al meglio gli ingranaggi dell'aeroporto. La prima navetta è arrivata a Malpensa alle 4.30 di questa mattina.

Per Milano Malpensa saranno mesi di fuoco. L'aeroporto vedrà un aumento medio di passeggeri del 30% e del 45% dei movimenti. Nella settimana di picco dal 29 luglio al 4 agosto saranno oltre 160.000 i passeggeri in più che partiranno da Malpensa. Oggi sono previsti più di 110.000 passeggeri. Il primo volo ex Linate è decollat alle 6:44, un Alitalia AZ2013 con destinazione Roma Fiumicino.