Malta, migliaia di persone in piazza chiedono dimissioni Muscat

Gtu

Roma, 1 dic. (askanews) - Migliaia di persone sono scese di nuovo in piazza a La Valletta per chiedere le dimissioni del premier maltese Joseph Muscat, accusato di aver interferito con le indagini sull'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia.

La gente è scesa in piazza per la settima volta, dopo l'arresto dell'imprenditore Yorgen Fenech gridando: "Daphne aveva ragione", "Giustizia" e "Assassini". In molti - come riferisce Malta Today, gridano contro Muscat, insistendo sul fatto che non è il loro primo ministro.

Un'altra protesta si terrà domani fuori dal Parlamento. Le proteste che puntano l'indice contro la corruzione e chiedono le dimissioni del primo ministro sono aumentate in numero e intensità.(Segue)