Maltempo, è allerta in 14 regioni

·2 minuto per la lettura

Ancora maltempo in Italia. Per lunedì 12 ottobre la protezione civile ha emanato allerta arancione su parte della Puglia e allerta gialla su altre 13 Regioni: Veneto, Toscana, Sardegna, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, e Sicilia. Sono, infatti, previste precipitazioni anche temporalesche su gran parte delle regioni centro-meridionali e netto abbassamento delle temperature, anche di dieci gradi.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Continua dunque l'ondata di maltempo che sta colpendo l'Italia, con nubifragi ma anche forti nevicate soprattutto al Nord Est. Come ha specificato la Protezione civile, "dalle prime ore di lunedì 12 ottobre, le precipitazioni si estenderanno a Basilicata, Calabria e Puglia e successivamente ad Abruzzo e Molise. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate e forti raffiche di vento. Nella giornata di lunedì si prevede, inoltre, il persistere di venti da forti a burrasca, con raffiche di burrasca forte dai quadranti settentrionali su Emilia-Romagna, Liguria e Sardegna e dai quadranti occidentali sulla Sicilia. Possibili mareggiate lungo le coste esposte".

GUARDA ANCHE - Maltempo, Cirio: “Danni per 1 miliardo”

L'aria fredda che nel frattempo giungerà in quota determinerà nevicate sull'Appennino anche sotto i 2000 metri sui settori centrali e fin verso i 1200-1400 metri sulla dorsale tosco-emiliana. Generale calo termico al Sud, a cui corrisponderà un rialzo delle temperature diurne al Nord ma clima che si manterrà freddo per il periodo in montagna, con gelate durante la notte.

GUARDA ANCHE - Maltempo, il crollo del ponte nel Piacentino

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli