Maltempo, allerta rossa nelle province di Bologna, Ferrara, Ravenna -4-

Red/Gtu

Roma, 18 nov. (askanews) - In provincia di Modena desta preoccupazione la situazione che si è venuta a creare con l'apertura di una breccia nell'argine del Canale Consortile Burana, a Finale Emilia, in una zona di campagna dove insistono insediamenti agricoli: è in corso un intervento di ripristino del tratto di argine interessato. A Modena città è monitorata costantemente da parte della Sala operativa unificata di Marzaglia la situazione del Canale Naviglio che, riempitosi per le abbondanti piogge, confluisce nel Panaro. La Protezione civile sta cercando di contenere la situazione con allagamenti controllati che interessano l'area dei Prati di San Clemente.

Sul fronte delle utenze disalimentate, le aziende di servizi stanno intervenendo per risolvere nelle prossime ore le criticità ancora aperte, soprattutto sull'Appennino modenese.

Dai dati disponibili in Romagna i corsi d'acqua (Sillaro, Santerno, Ronco, Montone) sono rientrati sotto il livello di moderata criticità.

Ai cittadini delle aree interessate dall'allerta la Regione raccomanda di non avvicinarsi a tutti i corsi d'acqua in piena, sia fiumi che torrenti che canali. Non sostare su ponti, stare attenti ai sottopassi e non restare ai piani interrati, come cantine o garage. Portarsi ai piani alti delle abitazioni, se necessario. Seguire con attenzione le indicazioni che provengono dalle autorità, le Allerte emesse e tenersi costantemente aggiornati sulla piattaforma Allertameteo Emilia Romagna.