Maltempo, Carfagna: dimezzare pedaggi finché strade non sicure

Pol/Vlm

Roma, 26 nov. (askanews) - "Il dissesto idrogeologico, con le sue conseguenze per le persone e per le imprese, si qualifica come un'emergenza di carattere nazionale, al cui vertice c'è lo stato di degrado della rete autostradale. La politica non può dividersi nel dare la caccia ai responsabili: il destino di Genova, di Venezia, del Piemonte, della Pianura Padana, delle molte città del Sud devastate periodicamente dagli allagamenti e dalle frane, è legato alle scelte che sapremo compiere oggi. Serve un piano straordinario sostenuto da tutti, maggioranza e opposizione". Lo scrive in una nota Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

"Serve una legge speciale condivisa, che semplifichi la catena delle competenze e metta al lavoro le migliori energie del Paese. L'Autosole è stata fatta in otto anni, senza le tecnologie di cui disponiamo oggi. Usiamo i prossimi cinque anni per restituire all'Italia collegamenti sicuri e moderni. Chiediamo all'Europa la flessibilità per farlo. Lavoriamo tutti insieme. E imponiamo subito il dimezzamento dei pedaggi, alla luce di investimenti mai realizzati per la manutenzione di un sistema, che oggi appare a tutti evidentemente inadeguato in termini di sicurezza", conclude Carfagna.