Maltempo Catania, Direttore Ospedale: "Acqua nella hall, ore drammatiche"

·1 minuto per la lettura

"Qualcosa di inaudita violenza, un fenomeno drammatico, abbiamo visto ore drammatiche, che personalmente non avevo mai vissuto prima d’ora. La paura non è certo mancata. Un fiume d’acqua che entrava dall’esterno direttamente nella hall dell’ospedale, allagando i tre piani sotterranei". Parole di Fabrizio De Nicola, direttore generale dell’ospedale Garibaldi di Catania, che racconta all’AdnKronos i ‘difficili’ lunghi momenti vissuti all’interno del nosocomio, invaso in alcuni punti dall’acqua torrenziale in seguito al violento nubifragio che ieri ha pesantemente colpito il capoluogo etneo.

"Si è lavorato tutta la notte - aggiunge- grazie anche alla Protezione Civile per mettere in sicurezza in primis i pazienti e poi strutture e macchinari". De Nicola ricorda che "si lavora un po’ a rilento come in radiologia o in laboratorio analisi ma altri reparti, fortunatamente, continuano ad operare al meglio grazie anche al Garibaldi centro", altra struttura ospedaliera collegata in centro citta’, "oltre alla mano d’aiuto che abbiamo ricevuto dalle altre aziende ospedaliere cittadine con le quali sono in contatto". Curiosità finale, che nonostante le evidenti problematiche e i danni riscontrati nel nosocomio in questione situato nella zona catanese di Nesima, la scorsa notte tre donne hanno partorito dando alla luce altrettanti neonati. (di Francesco Bianco)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli