Maltempo, Cirio: danni rilevantissimi, Stato faccia sua parte

Prs

Torino, 22 ott. (askanews) - "E' troppo presto per una stima dei danni. Il fenomeno è avvenuto nella notte. La stima si sta facendo solo adesso. Ma sulla base di cosa hanno riferito i sindaci della zona dell'alessandrino, i danni sono rilevantissimi, anche in città non vicine ai fumi, come Novi Ligure. La situazione è drammatica. La affrontiamo con l'orgoglio dei piemontesi, ma chiediamo allo stato di fare la sua parte". Così il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, al termine del vertice di questa mattina ad Alessandria, la cui provincia è stata flagellata nelle ultime ore dal maltempo.

Cirio intorno alle 18,30 incontrerà il premier Giuseppe Conte, in visita a Torino. Al premier verrà richiesto non solo un intervento economico, ma "anche un intervento normativo. Perche' i nostri sindaci devono poter pulire i loro fiumi senza il timore di denunce. La tutela dell'ambiente e' fondamentale, ma prima di tutto viene la sicurezza dei cittadini", ha anticipato Cirio, che ha ringraziato il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli.

"Ringrazio Borrelli per essere rimasto in contatto tutta la notte con il nostro assessore Gabusi ed e' oggi qui", ha detto Cirio lodando l'operato dei volontari.

"Presidiamo tutte le zone a rischio con i gruppi di protezione civile, tutti operativi sul territorio. Al momento siamo autosufficienti, ma abbiamo accolto la disponibilita' del capo della protezione civile a intervenire con mezzi di altre Regioni nel caso in cui i fenomeni si dimostrassero piu' gravi", ha concluso.