Maltempo, Costa: altri 25 mln contro dissesto dei corsi idrici -2-

Red/Gtu

Roma, 18 nov. (askanews) - La Conferenza istituzionale permanente ha approvato, oltre agli interventi di manutenzione presentati da ciascuna Autorità di bacino in attuazione degli obiettivi di pianificazione, l'adozione di alcuni regolamenti, varianti e piani, come quelli relativi all'amministrazione e contabilità, l'organizzazione e il funzionamento degli uffici, le assunzioni di personale altamente specializzato, requisito indispensabile per affrontare efficacemente il dissesto idrogeologico, come è stato sottolineato nel corso della seduta.

"I progetti e i soldi ci sono", ha affermato il ministro Costa, sottolineando: "Considero una priorità assoluta i tempi, che devono essere ristrettissimi. Questi fondi sono per la prevenzione del dissesto e devono essere considerati un investimento. Con la massima collaborazione tra i soggetti coinvolti, credo che si possa raggiungere presto il traguardo di accelerare le tempistiche, un tassello importante del nostro grande disegno contro il dissesto idrogeologico del Paese che stiamo contrastando anche con la norma 'Cantiere ambiente', che deve essere approvata rapidamente, e con il Piano Stralcio, con il quale abbiamo già stanziato 315 milioni di euro nel 2019 per oltre 260 interventi in tutte le regioni".