Liguria, crolla un tratto dell'A6

webinfo@adnkronos.com

E' crollata una parte di un viadotto sull'autostrada A6 Torino-Savona, nel tratto savonese in direzione nord all'altezza del chilometro 122 nella zona di Altare. Ha ceduto "una porzione di circa 30 metri del viadotto della autostrada A6 Torino Savona a circa 1,5 chilometri da Savona, all'altezza dell'abitato di Madonna del Monte" comunica la Regione Liguria.  

Chiusa l'autostrada Torino-Piacenza ad Asti /Foto  

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOTI - Lunedì, informa il governatore ligure Giovanni Toti, in mattinata attorno alle 9.30, verrà il "ministro Paola De Micheli per un sopralluogo". "E' evidente che siamo stati oggetto di un'ondata di maltempo straordinaria, in 36 ore sono caduti più millimetri di acqua che durante l'alluvione del 2014, un evento che non si ricordava". Ha evidenziato "anche una fragilità strutturale sul nostro territorio perché le frane sono decine così come tantissimi i danni litorale per la mareggiata - dice Toti -. Occorre un piano straordinario, non possiamo inseguire tutte le volte danni così estesi che comportano danni a persone ed economici. Occorre un piano straordinario di messa in sicurezza del territorio, ripristino delle strade, che prescinda dall'emergenza e garantisca tenuta maggiore delle infrastrutture". "Abbiamo già parlato con Borrelli, anticipando che chiederemo lo stato di emergenza, con ogni probabilità sarà un'estensione dello stato di emergenza decretato giovedì scorso. Ora ci sarà la valutazione della Procura della Repubblica per stabilire cosa ha innescato la frana. A noi, come Istituzioni, compete ristabilire le normali condizioni di vita nel più breve tempo possibile. Riaprire le strade e garantire il presidio sanitario. Con lo stato di emergenza ci saranno le stime dei danni sull'intera regione". Solo sulla provincia di Savona le stime parlano di circa 15 milioni di euro di danni alla viabilità della rete provinciale. 

RICERCHE E SOCCORSI - Continuano, intanto, le ricerche di una vettura. "Stanno lavorando con unità cinofile i vigili del fuoco per capire, c'è una segnalazione di un'auto che avrebbe transitato in quel momento" ha detto il governatore ligure Toti. "I vigili del fuoco stanno continuando a perlustrare l'intera area, sepolta da circa 2 metri di fango. Al momento non ci sono evidenze sull'automobile, ma per il momento non possiamo dire non ci sia. Anche la polizia stradale sta verificando con telecamere la sussistenza e la veridicità" di quanto indicato. Per perlustrare la zona è "partito da Genova un elicottero del servizio 118".  

Crollo viadotto, squadre di soccorso al lavoro /Video  

LE POSSIBILI CAUSE - Dai primi rilievi potrebbe essere stata una frana ad aver causato il crollo, ma ancora sono in corso le verifiche. Il tratto di A6 dove si è verificato il crollo risulta di competenza Autostrada dei Fiori, gruppo Gavio. "Una carreggiata del viadotto sull'autostrada A6 a circa 1 chilometro e mezzo da Savona è crollata, pare travolta da un imponente frana staccatasi dal  monte che fiancheggia il viadotto" ha detto il governatore Toti. In base a "una prima analisi, ancora tutta da confermare, potrebbe esserci una connessione tra l'accaduto e una frana che si era riversata parzialmente sul viadotto". 

Crolla un tratto dell'A6, il video 

IL SOPRALLUOGO - L'autostrada Torino-Savona "in via cautelativa, rimarrà chiusa nel tratto compreso tra Millesimo e Savona, in direzione Savona, e tra Savona e Altare, in direzione Torino, finché non verranno completati i necessari accertamenti". Lo comunica in una nota l'Autostrada dei Fiori a seguito della frana che questo pomeriggio ha investito una pila del viadotto 'Madonna del Monte'. Tecnici e mezzi della società, prosegue la nota, "sono accorsi immediatamente sul posto, insieme ai Vigili del Fuoco, alla Protezione Civile e alle Forze dell'Ordine, per coordinare i soccorsi, verificare in via prioritaria la presenza di mezzi e persone coinvolte, gestire la viabilità e mettere in sicurezza l'intera area". "Allo stato, non risultano coinvolti automezzi e persone e lo sforzo di tutti è finalizzato, in questa fase, ad avere conferma di questa situazione", conclude la nota sottolineando che al momento tecnici della società "stanno verificando l'integrità del viadotto in direzione Savona che, ad una prima analisi, sembra non essere stato danneggiato dalla frana".  

DI MAIO - "Vedere un altro ponte crollare nella stessa regione, dove è crollato il ponte Morandi" ha detto Luigi Di Maio, parlando ad Acireale nel catanese, "con un altro concessionario stradale che non sono i Benetton, continua ad avvalorare la nostra tesi che questi concessionari che non manutengono ponti e strade non devono avere più le concessioni".