Maltempo in Emilia-Romagna, Bonaccini: Regione pronta a far fronte -4-

Red/Gtu

Roma, 19 nov. (askanews) - È gialla per criticità idraulica la zona dei bacini emiliani occidentali (montagna e collina di Piacenza e Parma).

La nuova Allerta emessa questa mattina dall'Agenzia per la sicurezza territoriale e la Protezione civile "declassa" inoltre a giallo il rischio frane nelle aree, fino a ieri ancora valutate in arancione, di montagna e collina centro occidentali (da Bologna a Piacenza) e della pianura emiliana occidentale (Paicenza e Parma), dove nelle prossime 24 ore insisteranno soltanto deboli piogge residue.

Il quadro meteo evidenzia la possibilità di temporali per le prime ore della giornata di domani, mercoledì 20 novembre, sul mare e sulla fascia costiera. Tra Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini (zona di allertamento B) i fenomeni potranno essere significativi: codice giallo per temporali. I fenomeni saranno in esaurimento già nel corso della mattina. Nel resto del territorio le piogge saranno deboli e sporadiche.

Il vento sarà debole da est e con temporanei rinforzi in prossimità delle aree interessate dai temporali. Il mare sarà mosso nella prima parte della giornata; il moto ondoso si attenuerà dalle ore successive.

Ai cittadini delle aree interessate dall'allerta la Regione raccomanda di non avvicinarsi a tutti i corsi d'acqua in piena, sia fiumi che torrenti che canali. Non sostare su ponti, stare attenti ai sottopassi e non restare ai piani interrati, come cantine o garage. Portarsi ai piani alti delle abitazioni, se necessario. Seguire con attenzione le indicazioni che provengono dalle autorità, le Allerte emesse e tenersi costantemente aggiornati sulla piattaforma web Allertameteo Emilia-Romagna.

L'Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in raccordo con Arpae Emilia-Romagna, seguirà l'evoluzione della situazione.