Maltempo in Emilia-Romagna, Bonaccini: Regione pronta a far fronte -2-

Red/Gtu

Roma, 19 nov. (askanews) - "Intanto - ha proseguito Bonaccini - abbiamo già attivato le procedure che ci permetteranno di chiedere subito al governo la dichiarazione di stato di emergenza", e - ha assicurato il presidente dell'Emilia-Romagna - "faremo il possibile perché venga data risposta ai danni di privati, imprese, comprese quelle agricole e zootecniche nella misura maggiore possibile. Non lasceremo nulla di intentato".

Da domenica pomeriggio - ricorda la regione - si lavora senza sosta giorno e notte per realizzare la strada necessaria a raggiungere la rotta dell'argine del torrente Idice e, attraverso il transito dei mezzi necessari, chiuderla con massi ciclopici e terra. Si tratta di un collegamento di 5 chilometri e mezzo che si prevede di concludere entro domani: per i primi 4 chilometri l'obiettivo è rendere praticabile una viabilità già esistente prima dell'alluvione; nel tratto conclusivo di un chilometro e mezzo va invece realizzata una pista nuova, prima inesistente.

La "preziosa collaborazione" del Consorzio della Bonifica Renana ha permesso al momento di laminare l'acqua fuoriuscita dalla rotta in un'area privata che è stata utilizzata come Cassa di espansione.

Per quanto riguarda la linea ferroviaria Bologna-Portomaggiore, a causa dei danni ingenti causati dall'esondazione dell'Idice, resta interrotta nel tratto tra Budrio e Mezzolara.

Sono circa 200 i volontari all'opera in tutta Emilia-Romagna per affrontare l'emergenza maltempo e i suoi effetti sul territorio. Attivati anche 65 Centri operativi Comunali (COC), mentre vengono monitorate tutte le dighe.

Per il monitoraggio del Reno sono attive anche cinque squadre dell'esercito (a supporto dell'attività del volontariato). L'assistenza alla popolazione è stata attivata per i Comuni bolognesi di Budrio, Malalbergo e Baricella.

Ripristinata la prima rottura, questa mattina si è aperto un fontanazzo sul Savena Abbandonato, in località Capo D'Argine a Baricella (Bo), in via rotta del Savena: gli interventi sono in corso. Risolta la situazione sul torrente Quaderna, con il dispiegamento di telonature contenitive da parte dei volontari.

Resta preoccupante la situazione del Canale Diversivo (Modena), dove però non ci sono abitazioni coinvolte negli allagamenti.(Segue)