Maltempo, Emilia-Romagna chiede lo stato di emergenza -4-

Red/Gtu

Roma, 25 nov. (askanews) - Strettamente monitorato è il Po, interessato da una piena, come segnalato da Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po), e da livelli idrometrici superiori alla soglia 3 nelle pianure emiliane e, in particolare, nella sezione di Pontelagoscuro a partire dalla serata di martedì 26 novembre. Si prevede che il colmo raggiungerà Piacenza nel corso della serata con valori intorno agli 8 metri; il valore registrato alle ore 12 è stato di 7,72 metri.

Per i restanti fiumi, la criticità idraulica è gialla nei tratti terminali prossimi alla confluenza nel fiume Po e per il tratto vallivo del Reno a Gandazzolo.

Per i fiumi Secchia e Panaro la soglia è arancione (superiore al livello 2) per il transito delle piene; i livelli si manterranno stazionari o in lenta diminuzione per la concomitanza della piena del fiume Po.

L'Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, in raccordo con Arpae, seguirà l'evoluzione della situazione. La Regione Emilia-Romagna consiglia di consultare l'allerta e gli scenari di riferimento sulla piattaforma di allerta meteo della Regione.