Maltempo, esonda l’Idice a Bologna: “Limitate gli spostamenti”

maltempo bologna torrente idice

Il fiume Idice esonda e invade le strade alle porte di Bologna: l’ondata di maltempo che sta attraversando l’Italia in queste ore sembra non lasciare alcuna tregua. Da Nord a Sud la situazione è critica. In val Martello è scesa una valanga e a Venezia l’acqua ha invaso piazza San Marco. Anche a Bologna i pompieri sono intervenuti per tutta la serata di sabato. Le zone più critiche del capoluogo emiliano riguardano sottopassi, cantine allagate, alberi pericolanti. Ma a preoccupare ora è l’esondazione del fiume Idice.

Gli abitanti più vicini al torrente sono stati immediatamente evacuati, mentre sul posto oltre al sindaco Maurizio Mazzanti, si è recato anche l’assessore regionale alla Protezione Civile Paola Gazzolo. Infine, il governatore Stefano Bonaccini ha anticipato l’assemblea con il Pd per raggiungere la zona colpita. “Devo recarmi a Budrio e in altri comuni avrebbe detto Bonaccini – perché c’è una piena storica e c’è il rischio di una rottura arginale”.

Bologna, esonda l’Idice: “piena storica”

Il torrente Idice ha superato la piena ed è uscito dagli argini nella zona di Budrio: il maltempo si è spostato anche nella città di Bologna. I vigili del fuoco sono intervenuti per permettere l’evacuazione di 200 persone. Il Comune, inoltre, ha invitato tutta la popolazione alla “massima prudenza negli spostamenti sulle strade segnalate come punti critici”. Il Palasport comunale, da quanto si apprende, ospiterà un centro di soccorso.

Il messaggio pubblicato dal Comune di Budrio sui social invita “tutti i residenti in via Viazza destra dopo il Canale Emiliano Romagnolo e soprattutto quelli in prossimità dell’Idice” a tenersi pronti per l’evacuazione.

La situazione

La città di Bologna sta registrando numerosi disagi a causa del maltempo. I vigili del fuoco sono rimasti impegnati in molti interventi per cantine allagate, sottopassaggi, alberi caduti e piene dei fiumi. In particolare sono osservati speciali il Secchia, il Ronco e il Reno. Tra le strade chiuse, invece, rientra la provinciale 45 a Bentivoglio, mentre la fondovalle a Savena è interrotta in alcuni punti. Da quanto si apprende, inoltre, il fiume Savena è esondato in via Boschi, all’altezza della Torre di Uberseto. Tuttavia, il sindaco ha rassicurato i cittadini spiegando che “i mezzi operativi stanno intervenendo per arginare la falla”.

Alcune famiglie a San Benedetto Val di Sambro hanno dovuto lasciare le loro case nelle zone dell’Appennino bolognese. Secondo le ultime informazioni, infatti, il ponte di accesso alla frazione è franato. I cittadini del Comune di Pianoro, infine, sono stati evacuati a causa del torrente Zena che è straripato. I vigili del fuoco invitano a limitare gli spostamenti al necessario.