Maltempo: Firenze in allerta per fiumi. Tromba d'aria a Orbetello

Cro-Mpd

Roma, 17 nov. (askanews) - Grosse criticità per il maltempo nel Grossetano dove sono state evacuate persone in via pèrecauzionale per la piena del fiume e che questa mattina è stato anche colpito da una tromba d'aria, nella zona di Orbetello. Lo smottamento di un costone laterale ha provocato la caduta di detriti, rami d'albero e fango sulla A1 tra Valdarno e Arezzo, chiusa e poi riaperta in direzione Roma. Nella zona si registrano frane e torrenti in piena. A scopo precauzione temporanea chiusura del ponte sull'Arno a Ponticino nel comune di Pergine Laterina. Allagamenti e strade chiuse anche nel senese.

A Firenze la Protezione Civile è impegnata nel costante controllo dei fiumi, in particolare lungo il torrente Ema. Sono in corso verifiche lungo l'asta fluviale da Ponte a Ema al Galluzzo, sul Torrente Ema, dove sono stati fatti alcuni interventi per favorire il deflusso di acqua ed evitare l'interessamento delle abitazioni. In zona piazza Bacci la Protezione Civile sta effettuando controlli a seguito della piena del fiume Ema, arrivata a 2,45 m.

Interventi in via del Ponte a Iozzi, zona Cascine del Riccio, dove è presente acqua in carreggiata che ha parzialmente invaso alcune proprietà laterali, senza registrare danni alle persone. Per sicurezza è quindi necessaria la chiusura della strada fino all'intersezione con via di Lanciola.

Anche l'Arno ha superato il 1 livello di criticità (3 m. agli Uffizi), come da previsione, ed è continuamente monitorato anche se al momento non desta preoccupazione. La vicesindaca Cristina Giachi, con delega alla Protezione Civile, sta seguendo costantemente l'evolversi della situazione meteo, che ha una allerta arancione fino alla mezzanotte di oggi, domenica 17 novembre. Firenze, Protezione Civile impegnata per il controllo dei fiumi, in particolare lungo il torrente Ema allerta meteo Si consiglia massima attenzione vicino ai corsi d'acqua e nei sottopassi Continua il monitoraggio da parte della sala operativa della Protezione Civile, in costante collegamento con l'Amministrazione Comunale, della situazione meteo, che risulta in continua evoluzione.

La Protezione Civile sta facendo verifiche lungo l'asta fluviale da Ponte a Ema al Galluzzo, sul Torrente Ema, dove sono stati fatti alcuni interventi per favorire il deflusso di acqua ed evitare l'interessamento delle abitazioni. In zona piazza Bacci la Protezione Civile sta effettuando controlli a seguito della piena del fiume Ema, arrivata a 2,45 m. Interventi in via del Ponte a Iozzi, zona Cascine del Riccio, dove è presente acqua in carreggiata che ha parzialmente invaso alcune proprietà laterali, senza registrare danni alle persone. Per sicurezza è quindi necessaria la chiusura della strada fino all'intersezione con via di Lanciola.

Anche l'Arno ha superato il 1 livello di criticità (3 m. agli Uffizi), come da previsione, ed è continuamente monitorato anche se al momento non desta preoccupazione. La vicesindaca Cristina Giachi, con delega alla Protezione Civile, sta seguendo costantemente l'evolversi della situazione meteo, che ha una allerta arancione fino alla mezzanotte di oggi, domenica 17 novembre.

La Protezione civile consiglia di prestare la massima attenzione negli attraversamenti dei corsi d'acqua e nel transito delle zone depresse (sottopassi stradali, zone di bonifica). Evitare di attraversare le aree allagate anche se apparentemente con poca acqua. E ricorda che la sala operativa della protezione civile può essere contattata, h24, al numero 0557890