Maltempo in Friuli: esondazioni, allagamenti e alberi caduti

Maltempo Friuli

Continua l’ondata di maltempo in Friuli Venezia Giulia dove le previsioni sono in peggioramento per domenica 17 novembre 2019. La protezione civile ha infatti diramato l’allerta rossa, così come per il Veneto e l’Emilia-Romagna.

Maltempo in Friuli Venezia Giulia

A causa delle forti ed inarrestabili piogge i livelli dei fiumi sono in aumento e nella serata di venerdì 15 il torrente Cellina è stato protagonista di un‘esondazione. Ciò ha causato la chiusura della strada regionale 251 della Valcellina, di cui alcune zone rimangono raggiungibili solo dal Veneto.

In alcuni si sono poi verificati diversi allagamenti per acqua alta, cosa che ha causato la chiusura temporanea delle strade. Tanti anche gli alberi caduti, alcuni dei quali sulle linee aeree dell’Enel. Si è registrata anche l’interruzione elettrica nei comuni, tra gli altri, di Socchieve, Forgaria e Vito d’Asio. Ad Andreis ci sono stati dei cedimenti stradali mentre a Ravascletto e Tramonti degli smottamenti.

A Cercivento una famiglia è stata anche costretta ad abbandonare la propria casa a causa di una frana che si è staccata dal versante a monte dell’abitazione e ha invaso il cortile. Il picco di marea ha poi causato gravi disagi al Villaggio dei Pescatore, a Trieste e a Grado, qui per l’effetto combinato di marea e precipitazioni.

Le previsioni per i prossimi giorni

Nono sono affatto rassicuranti le previsioni dei centri di meteorologia per le giornate di domenica 17 e lunedì 18 novembre 2019. É stata infatti diramata l’allerta rossa per rischio idrogeologico nella parte occidentale della regione, arancione a nord-est e gialla nelle restanti porzioni per precipitazioni molto intense e vento forte. Su tutto il territorio c’è poi il rischio idraulico, soprattutto sulle coste a causa dell’acqua alta. La criticità riguarderà il periodo che va dalle 18:00 di sabato 16 novembre alle 12:00 di lunedì 18.