Maltempo a Genova, Gambino sugli alluvionati: “Babbi di min***a”

maltempo-genova-sergio-gambino

Mentre il maltempo continua a sferzare su Genova e la Liguria ecco che il consigliere delegato alla Protezione Civile del capoluogo ligure Sergio Gambino non usa mezzi termini per definire gli automobilisti rimasti intrappolati in un sottopasso allagato. Durante un incontro informale con il governatore della regione Giovanni Toti, il consigliere ha infatti apostrofato gli automobilisti come dei “Babbi di min***a” per aver a suo dire cercato di recuperare i propri veicoli rimanendo così sopraffatti dalle acque.

Maltempo a Genova, la frase di Gambino

Nel corso della conversazione con il governatore Toti, quest’ultimo chiede come abbiano fatto quelle persone a rimanere intrappolate nel sottopasso della stazione Brin della metropolitana di Genova. Una domanda a cui il consigliere Gambino ha prontamente risposto: “Sono dei babbi di min***a, perché tra le alte cose c’erano anche delle pattuglie sul posto”.

A quel punto però, una donna facente parte dello staff del governatore ligure fa cenno a Gambino di interrompersi poiché le telecamere lo stanno riprendendo. Ma ormai è troppo tardi e lo stesso Toti, visibilmente imbarazzato da quanto è appena accaduto, cerca di sviare la conversazione su altri argomenti.

La giustificazione del consigliere

A seguito del gran polverone sollevatosi dopo le sue dichiarazioni, Gambino ha evidenziato il rischio che quelle persone potevano costituire per loro stesse e per i soccorritori, essendosi introdotti in una zona in cui non dovevano recarsi: “Li ho chiamati ‘babbi di min***a’? Quelle persone si erano messe in una situazione di pericolo per se stessi e per le forze dell’ordine. Hanno fatto proprio quello che avevamo sconsigliato di fare, cioè pensare di salvare la macchina in una situazione di emergenza. Ma sono stati tutti tratti in salvo”.