Maltempo, in Giappone arriva il tifone Nanmdol: già evacuati 4 milioni di persone

tifone giappone
tifone giappone

Quattro milioni di persone sono state evacuate in Giappone a causa del tifone Nanmdol che st sta avvicinando alla regione sudovest dell’arcipelago. Gli esperti: “Fenomeno senza precedenti”.

Giappone, 4 milioni di persone evacuate per il tifone Nanmdol

In Giappone oltre 4 milioni di persone sono state evacute per l’avvicinamento del tifone Nanmdol che secondo gli esperti colpirà la regione del Kyushu, a sudovest dell’arcipelago.

Le istruzioni da parte degli enti locali erano già state diramate questa mattina alle 11 locali (4 del mattino in Italia), come conferm aanche l’emittente nipponica Nhk.

L’allarme a un livello di pericolosità di 4 su 5 e già sulle prefetture di Kagoshima e Miyazaki si sono abbattute piogge torrenziali, violente mareggiate e raffiche di vento che hanno raggiunto i 250 km/h.

Come da protocollo, anche le principlai linee aeree del paese la Ana e japan Airlines hanno sospeso voli e i servizi dei Shinkansen, i treni ad alta velocità, fino al lunedì 19, quando le piogge potrebbero riversarsi sulla regione di Kyushu fino a 600 millimetri.

Fenomeno senza precedenti

L’agenzia metereologica giapponese Jma descrive questo tifone come una “tempesta senza precedenti“. Infatti è la prima volta che la Jma attiva un’allerta di questi livello su un’isola dell’arcipelago.

Secondo le previsioni dell’agenzia, il tifone potrebbe toccare il suo apice alle 18 di oggi (11 in Italia) a Kagoshima, dove si registrerà una quantità record di pioggia.

Si calcola che nel usd di Kyushu dove si temono smottamenti e terremoti, si potrebbe registrare fino a 500 millimetri di pioggia, mentre sulle regioni occidentali e in particolar modo a Shikoku si potrebbe registrare fino a 300 millimetri di precipitazioni nelle prossime 24 ore.

Qui sotto potete vedere alcune delle immagini del tifone in avvicinamento alle coste del Giappone.