Maltempo in Germania: si aggrava il bilancio dei morti e dispersi nell'Ovest del Paese

Le vittime delle devastanti alluvioni che hanno colpito la Germania sono salite a 103. Quarantatre hanno perso la vita nel NordReno-Westfalia, 60 in Renania Palatinato. Il maltempo si è infatti abbattuto sull'Ovest del Paese causando gravi nondazioni. Secondo il tabloid tedesco Bild, potrebbero essere 1.300 le persone disperse nel solo distretto di Ahrweiler. Tuttavia, un portavoce dell'amministrazione locale di Ahrweiler ha spiegato che il maltempo ha causato diversi problemi alla rete di telefonia mobile e quindi e' stato impossibile contattare molte persone. 

VIDEO - Maltempo in Germania, morti e dispersi

Nubifragi e inondazioni hanno devastato la Renania-Palatinato e il Nord Reno-Westfalia, dove fiumi d’acqua si sono portati via automobili, case e animali. Particolarmente colpito il distretto di Ahrweiler. Nella comunità di Schuld (Eifel) le immagini dei droni mostrano il luogo quasi completamente sott'acqua.

"La Germania Ovest sta annegando!", ha titolato la Bild. A dirsi "sconvolta per la catastrofe" Angela Merkel. La cancelliera, che si trova a Washington per incontrare il presidente Joe Biden, ha espresso attraverso un tweet del suo portavoce Steffen Seibert, il cordoglio per le vittime e i dispersi e la vicinanza ai loro familiari.

Parlando alla Bild, il ministro-presidente del Nordreno-Vestfalia, Armin Laschet, ha definito la situazione “drammatica” e ha espresso cordoglio per due vigili del fuoco che hanno perso la vita nei soccorsi.

In queste ore circa 200mila tedeschi sono rimasti senza corrente elettrica.

Allarme anche in Belgio. Sono almeno 23 le vittime finora accertate delle inondazioni, in particolare nella provincia di Liegi, nella Vallonia, ma anche in alcune aree delle Fiandre. Oltre 41mila persone sono senza corrente elettrica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli