Maltempo in Sardegna, morti e distruzione nel Nuorese - VIDEO

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Una forte ondata di maltempo ha colpito la Sardegna. La Protezione Civile ha proclamato un'allerta rossa per rischio idrogeologico in gran parte dell’isola. Ci sono vittime e danni ingenti in diversi paesi.

LEGGI ANCHE: "Su Bitti acqua 4 volte uragano Cleopatra"

Tre persone sono morte a Bitti, nel Nuorese: Lia Orunesu, 89 anni, il cui corpo è stato ritrovato solo 24 ore dopo l’onda di fango che ha colpito la sua abitazione; Giuseppe Mannu, allevatore di 55 anni, morto dopo essere andato in campagna per accudire i suoi animali (travolto dall'acqua, è sprofondato dentro una frana con il suo pick-up); Giuseppe Carzedda, di 90 anni, annegato nella sua casa, dove è stato sorpreso dalla furia dell'acqua e del fango.

LEGGI ANCHE: Bitti, acqua e fango travolgono la città

VIDEO - L’apocalisse in Sardegna

Sabato l’acqua e il fango hanno invaso le vie del paese con una forza impetuosa e hanno inondato le abitazioni. Sul posto sono al lavoro le forze dell'ordine, la Protezione civile, i Vigili del fuoco i volontari e i barracelli per cercare di portare soccorso alla popolazione colpita.

LEGGI ANCHE: Tornado a Catania, paura e danni

Il presidente della Regione Christian Solinas ha manifestato "la propria vicinanza alle comunità colpite e il più profondo cordoglio per le vittime", assicurando "il tempestivo intervento della Regione per il ristoro dei danni".

A Cagliari

L'ondata di maltempo si è abbattuta anche su Cagliari e hinterland. Molte le chiamate alla caserma dei vigili del fuoco con interventi che riguardano allagamenti e cadute di calcinacci. Mareggiata al Poetto con l'acqua che sta sommergendo l'arenile e si sta avvicinando ai chioschi a bordo strada.

LEGGI ANCHE: Allerta meteo in Italia, ecco dove e quando

Nel resto dell’Isola

Evacuati precauzionalmente i comuni di Galtellì, Orosei, Loculi e Onifai, e interrotta per una frana la viabilità sulla SS389 tra Bitti e Orune. Sono almeno 150 gli interventi fatti stamani dai vigili del fuoco in tutta l’isola.

Villacidro è quasi completamente isolata anche a causa della parziale chiusura di alcune strade. Impraticabili per le forti precipitazioni la statale 196 all'altezza del chilometro 16 fino al centro abitato di Villacidro, la provinciale 61 dalla rotonda fino al centro e la statale 197 al chilometro 10. Disagi anche a San Gavino Monreale e Pabillonis.

GUARDA ANCHE: Nubifragio a Crotone