Maltempo in Irpinia, i soccorsi dei vigili del fuoco in gommone /Guarda

webinfo@adnkronos.com

Allagamenti e famiglie evacuate nella notte in Irpinia a causa del maltempo. Numerosi gli interventi di carabinieri, vigili del fuoco e Protezione Civile. Le forti piogge che si sono abbattute sulla provincia dalla mattinata di ieri hanno causato ingenti danni. Sgomberato l'intero centro di San Martino Valle Caudina con almeno 300 persone evacuate. Il torrente Caudino è esondato a causa di una frana che ha intasato il corso d'acqua.  

Il fiume si è riversato tra le strade del paese. La zona sarebbe la stessa in cui si verificò lo smottamento del 1999 che causò 6 morti e 3000 sfollati. Le operazioni di messa in sicurezza sono andate avanti fino a questa mattina per disostruire il torrente. In contemporanea gli operatori di vigili del fuoco e protezione civile hanno divelto il manto stradale e effettuato dei grossi fori, con l'acqua che sta defluendo nel fiume tombato che scorre al di sotto della strada.  

Disagi anche nel resto della provincia a causa dei numeri alberi abbattuti dal maltempo. Numerosi anche gli allagamenti e smottamenti con acqua e fango che hanno invaso le strade. Nella serata di ieri erano state evacuate anche due famiglie a Cervinara, rimaste isolate dopo l'esondazione del fiume Isclero. E' stato necessario l'intervento dei gommoni del Nucleo Soccorso Acquatico per metterle in salvo. Fino ad ora sono stati 340 gli interventi eseguiti dai vigili del Fuoco in Campania.