Maltempo, Italia in ginocchio: esondano fiumi e scuole chiuse -4-

Rus

Roma, 18 nov. (askanews) - LAZIO - Il Centro Funzionale Regionale ha emesso ieri un bollettino che riporta una valutazione di criticità codice giallo per rischio idraulico e idrogeologico per i possibili effetti al suolo dovuti al trascorso evento meteorologico avverso sulle seguenti zone di allerta del Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri dalla sera di ieri per 24-36 ore. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione Civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto.

Il Dipartimento Ambiente di Roma Capitale è al lavoro senza sosta da sabato per limitare il più possibile i disagi causati dal maltempo. Le squadre del Dipartimento Ambiente stanno operando h24 sia su strada che sul verde per la rimozione di rami, alberi e detriti e per gestire le richieste di intervento. Fino a questo momento sono 80 gli interventi di messa in sicurezza già effettuati e 40 quelli per i quali si sta procedendo. La Polizia locale di Roma Capitale ha affiancato i Vigili del Fuoco in un centinaio di interventi: per la messa in sicurezza delle aree colpite da piogge intense, che hanno provocato allagamenti ma che ormai sono in via di risoluzione; per la caduta di rami, causa forte vento; in aiuto dei cittadini coinvolti in incidenti stradali.

Diverse le aree di intervento: zona Vitinia, Via del Mare, Via Eroi di Cefalonia, Via di Decima, Via dei Pescatori, Via Idroscalo, Via C. Colombo, Via Wolf Ferrari, Via Ostiense, Via Pontina, Via Boccea, Via Portuense e P.le della Radio; zona Porta Furba e Anagnina, Via Alessandrino e Via Acqua Bullicante, zona Piazza Bologna, Viale Policlinico e Viale Ippocrate; Monteverde, Donna Olimpia, Aurelia, Cassia, Braccianese, La Storta, diversi tratti del lungotevere (in particolare Lung.re de Cenci e in Sassia).

In Via Pieve Fosciana, zona Magliana, la caduta di parti di un cornicione ha reso necessario lo spostamento di alcuni veicoli in sosta (area dal civ. 78 al civ. 84 è stata transennata dai VVF).

Rimossi e recuperati un albero caduto in Via Ragusa e uno all'altezza del civico 750 di Via Tuscolana.

Circa 120 gli interventi sulle alberature e un centinaio quelli sugli allagamenti effettuati anche dalla Protezione civile di Roma Capitale.