Maltempo, la diga di Limburgo si rompe in Olanda

·3 minuto per la lettura
Olanda
Olanda

L’ondata di maltempo che si è improvvisamente abbattuta sull’Olanda ha causato la rottura della diga del Limburgo. L’evento ha provocato l’interruzione del traffico ferroviario nel tratto compreso tra Maastricht e Sittard, in entrambe le direzioni.

Olanda, rottura della diga di Limburgo: l’ondata di maltempo

Nella giornata di venerdì 16 luglio, a poche ore soltanto dai drammatici momenti vissuti in Germania, anche l’Olanda ha dovuto fronteggiare svariati problemi sorti in seguito all’intensa ondata di maltempo che ha travolto il Paese.

In particolare, è stata segnalata la rottura della diga del Limburgo che ha comportato l’interruzione del traffico ferroviario tra Maastricht e Sittard, in entrambi i sensi di marcia.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Disastro in Germania: le immagini del maltempo sono scioccanti

La notizia relativa alla rottura della diga del Limburgo, situata nei pressi di Meerssen, lungo il canale di Juliana, è stata diffusa dall’agenzia di stampa Anp.

L’agenzia ha, poi, precisato che l’acqua sta fuoriuscendo dalla diga attraverso un buco con un diametro di circa un metro. Le dimensioni del buco, inoltre, rischiano di aumentare a causa della forza propulsiva dell’acqua.

L’evento segnalato, quindi, ha portato un portavoce della sicurezza della Regione del Limburgo meridionale a intervenire in merito alla vicenda e rilasciare una dichiarazione ufficiale volta a invitare i cittadini a evacuare e spostarsi in luoghi più sicuri presso i quali trovare rifugio per sfuggire all’inondazione. Secondo i soccorritori, infatti, l’inondazione era pronta a sommergere almeno quattro piccoli centri abitati.

Da un punto di vista idrico, il canale di Juliana è situato a ovest rispetto alla Mosa, dalla quale si allontana per dirigersi verso Maastricht e, infine, confluirvi nuovamente in prossimità di Maasbracht.

Olanda
Olanda

Olanda, rottura della diga di Limburgo: l’evacuazione dei centri abitati

Il fenomeno ha portato il governo olandese a ordinare l’immediata evacuazione di centinaia di nuclei familiari, con particolare attenzione ai cittadini residenti nella città di Roermond, che viene attraversata dal corso della Mosa.

Sulla base delle informazioni diramate dall’agenzia responsabile delle autostrade e delle installazioni fluviali Rijkswaterstaat, in prossimità di Roemond, il livello dell’acqua è considerevolmente aumentato e ha registrato un valore record pari a 3.300 metri cubi al secondo.

Le procedure di evacuazione, poi, hanno coinvolto anche altri due centri abitati di Maastricht: i residenti, infatti, sono stati invitati a lasciare sia Aijen che Bergen poiché entrambi i villaggi potrebbero essere travolti dalle acque. Una simile circostanza, di conseguenza, renderebbe impossibile ai servizi di emergenza olandesi raggiungere i centri abitati e prestare soccorso alla popolazione.

Olanda, rottura della diga di Limburgo: evacuazione anticipata e soccorsi

Un’evacuazione anticipata è stata imposta anche a Baarlo e Kessel, aree situate lungo il fiume Maas, che sta presentando un sempre più rapido incremento delle acque. In questo caso, le procedure di evacuazione sono state avviate e concluse entro le ore 18:00 di venerdì 16 luglio.

Intanto, alcuni media locali olandesi hanno comunicato che il buco nella diga del Limburgo è stato riparato a Bunde. Ciononostante, i residenti di Bunde, Geulle e Brommelen sono stati costretti a lasciare le rispettive abitazioni, anche se la situazione emergenziale in essere appare sotto controllo al momento.

Per le persone che vivono nelle zone colpite dalla violenta ondata di maltempo, si sta procedendo ad allestire 125 posti letto a Roermond mentre tutti i residenti che hanno bisogno di aiuto possono rivolgersi al numero speciale della Croce Rossa 070-4455888.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli