Maltempo, in Liguria oltre cento sfollati e ingenti danni

Gci

Roma, 22 ott. (askanews) - L'ondata di maltempo degli ultimi giorni ha causato esondazioni e frane anche nell'entroterra di Genova, in particolare a Campo Ligure e Rossiglione, dove sono caduti rispettivamente 502 e 384 millimetri di pioggia, quasi la metà di quella che normalmente cade in un anno. Nei due paesi della Valle Stura gli sfollati sono oltre 50 e le scuole resteranno chiuse anche domani.

A Rossiglione nella serata di ieri i vigili del fuoco hanno evacuato 48 persone da due condomini di via Airenta, minacciati da una grossa frana e soccorso un uomo rimasto ferito all'interno della propria abitazione travolta da fango e detriti. Le 21 famiglie sfollate hanno trascorso la notte da parenti e amici e non potranno rientrare nelle proprie case fino a quando non sarà messo in sicurezza il versante montuoso da cui si è staccata la frana. Nel piccolo paese della Valle Stura diverse strade secondarie sono ancora interrotte per una serie di smottamenti ed alcune cascine sparse risultano al momento isolate. Situazione critica anche a Campo Ligure, dove due donne ed un bambino sono state evacuate dalle proprie abitazioni e i vigili del fuoco hanno tratto in salvo sei persone, tra cui due bambini, la cui casa era stata investita da una frana. Secondo quanto reso noto dall'amministrazione comunale, sono ancora interrotte la strada statale 456 del Turchino in via Vallecalda e viale della Libertà, nella zona della stazione, via della Franchizia, via della Giustina, via Valle Ponzema, via Pian del Rosso, via Carpeneta, via Vecchia delle Capanne, via Langassino e via Mongrosso, nella zona del campo sportivo.

Proseguono intanto in queste ore sia a Rossiglione che a Campo Ligure gli interventi di sgombero dei detriti e di messa in sicurezza delle aree interessate dalle frane. A Campo Ligure sono in arrivo alcuni mezzi di movimento terra dei vigili del fuoco, in supporto alle squadre già attive sul territorio.