Maltempo Liguria, in Regione incontro su interventi a Rossiglione

Red/Gtu

Roma, 28 ott. (askanews) - In attesa del riconoscimento dello stato di emergenza, si è svolto oggi in Regione Liguria un incontro tra l'assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone, il sindaco di Rossiglione Katia Piccardo e le rispettive strutture tecniche, "per rispondere insieme alle varie esigenze del territorio", dopo il maltempo dei giorni scorsi.

L'obiettivo - spiega la regione - era quello di individuare le azioni più opportune dopo il nubifragio che ha portato all'evacuazione di 49 abitanti residenti in due immobili in via Airenta e in altri due, in via Roma, a Rossiglione.

Regione Liguria ha messo a disposizione del Comune di Rossiglione tutti i tracciati rilevati dai tecnici, attraverso l'utilizzo di droni, nei giorni immediatamente successivi gli eventi, e ha condiviso "i prossimi interventi da effettuarsi in somma urgenza che l'amministrazione di Rossiglione valuterà come prioritari, per fornire una prima importante risposta al fronte di frana principale di via Airenta".

"Si è ragionato di individuare un intervento di somma urgenza che consisterà in una prima pulizia del materiale legnoso e disgaggio di altro materiale intorno all'area in questione, in modo da verificare la reale estensione dell'area oggetto dell'evento franoso e evitare anche che un nuovo scivolamento possa portare a valle materiale ingombrante e pericoloso", ha spiegato l'assessore Giacomo Giampedrone, aggiungendo: "La riunione è stata importante perché ci ha consentito di individuare quelle caratteristiche fondamentali di somma urgenza, confermate anche dal sopralluogo avvenuto questa mattina da parte dei tecnici del dipartimento nazionale di protezione civile, per il preminente interesse pubblico da tutelare, nonostante le aree siano di proprietà privata".(Segue)